La polizza di carico marittima

Per il corretto svolgimento di una spedizione è fondamentale che la documentazione sia in regola, redatta quindi adeguatamente e in modo coerente. Nelle spedizioni marittime svolge un ruolo fondamentale la Polizza di Carico (Bill of Lading).

 

Funzione

 

La polizza di carico viene impiegata esclusivamente nell’ambito del trasporto marittimo. Svolge la funzione di un contratto di trasporto stipulato tra la compagnia di navigazione e lo speditore/spedizioniere. Nella polizza sono infatti indicati tutti i dati della spedizione (nome dello speditore e del ricevitore, nome della nave, numero e sigla dei container, numero dei colli, peso ecc.). In questo modo ne viene anche certificata la presa in carico e l’esistenza da parte dello stesso vettore marittimo.

 

Emissione e procedura standard

 

La polizza di carico viene emessa direttamente dalla compagnia di navigazione al momento della partenza nave, sulla base dei dati trasmessi dallo speditore o dal suo rappresentante (ad esempio una casa di spedizioni). E’ importante, pertanto, che le informazioni siano accurate e precise, in quanto anche una piccola discrepanza può causare problematiche, ritardi e costi extra nel corso della spedizione. Anche a tal fine viene sempre inviata una bozza che servirà per il controllo e la verifica dei dati immessi.

Una volta confermata, la polizza viene stampata definitivamente in originale. Normalmente vengono emessi 3 originali (riconoscibili perché firmati e timbrati dalla compagnia di navigazione) e 3 copie. L’insieme dei 3 originali e delle copie viene definito “giro” o full set. A differenza delle altre modalità di trasporto, le polizze non viaggiano insieme alla merce ma vengono inviate allo speditore.

Al momento dell’arrivo della merce presso il porto di destino è necessario presentare almeno 1 dei 3 originali di polizza, seguendo le istruzioni date dalla compagnia di navigazione o dal suo agente rappresentante. La compagnia provvederà ad inviare a colui che presenta le polizze eventuali costi, ancora gravanti sulla spedizione, in base ai termini di resa concordati. Questi dovranno necessariamente essere saldati prima di ottenere il rilascio.

A questo punto per la compagnia di navigazione la merce è libera. Potrà quindi essere rilasciato il buono di consegna (Delivery Order) con cui è possibile presentarsi al terminal container per il ritiro della merce (ammesso che il container sia libero anche dal punto di vista doganale).

La polizza di carico ha anche una ulteriore fondamentale funzione: attribuisce al suo detentore il possesso della merce ed il potere di trasmetterlo ad altri soggetti tramite la “girata” (firma e timbro sul retro della polizza originale), rendendo tale documento a tutti gli effetti un titolo di credito negoziabile. Per questo motivo la polizza di carico originale è un documento rappresentativo della merce.

 

Sea Waybill

 

Su richiesta dello speditore, in alternativa alla polizza di carico, è possibile far emettere dalla compagnia di navigazione un documento non rappresentativo della merce: la Sea Waybill. Questo non conferisce alcun titolo al possessore e non prevede l’emissione né la presentazione di originali per il rilascio. La compagnia di navigazione, una volta emessa la Sea Waybill, provvederà a svincolare i contenitori appena sbarcati tramite una liberatoria firmata dal ricevitore indicato in polizza.

Servizi Aereoportuali Sardi s.r.l. - via Roma, 121 - 09124 - Cagliari - P.iva 02521180923 - C.F. 00982750911 - Copyright © 2014. All Rights Reserved.